Impianti di addolcimento

Un adeguato trattamento dell’acqua, tramite un addolcitore permette di raggiungere il massimo risparmio energetico e di risolvere tutti i problemi legati alla durezza dell’acqua. Gli ioni di calcio e magnesio, responsabili della durezza dell’acqua, si depositano nelle tubazioni, nel boiler, nella caldaia, formando così incrostazioni calcaree, che provocano l’aumento del consumo energetico e il danneggiamento complessivo dell’impianto. Oltre a ciò, la durezza dell’acqua comporta un maggiore consumo di detersivi, i quali, attraverso le acque di scarico, influiscono negativamente sull’ambiente.

L’acqua trattata con un addolcitore risulta quindi molto vantaggiosa, anche sotto l’aspetto economico: le sue caratteristiche consentono il dimezzamento dei consumi di sapone e detersivi, un notevole risparmio di energia e una riduzione delle spese per le manutenzioni idrauliche.

 
 
 
 
 
Mai più
calcare
 
 
 
 

CARATTERISTICHE TECNICO – COSTRUTTIVE DEI NOSTRI ADDOLCITORI

L’addolcitore è del tipo a scambio ionico, mediante resine cationiche forti ad alto potere di scambio, prodotte espressamente per uso alimentare, in grado di eliminare totalmente o abbassare la durezza dell’acqua e tutti i sali incrostanti di calcio e magnesio. Il contenitore delle resine è costruito con materiale termoplastico atossico rivestito esternamente con resina epossidica rinforzata con fibre di vetro.

Il gruppo d’esercizio è composto da una valvola automatica a cinque fasi, costruita in materiale termoplastico tipo ABS-Bayer, comandata da centralina di comando elettronica digitale a microprocessore per il funzionamento volumetrico, in base all’effettivo consumo d’acqua, senza sprechi di rigeneranti e con la possibilità di stabilire l’orario di rigenerazione desiderato.
 
 
Il circuito elettronico interno viene alimentato a 12Vac a mezzo di trasformatore esterno, per poter essere collegato direttamente alla corrente di rete (230V). Anche in caso di mancanza di alimentazione elettrica (max. 3 mesi) il timer mantiene il conteggio del tempo e la centralina conserva i dati preimpostati dall’operatore.

La salamoia, necessaria alla rigenerazione del letto di resine, viene preparata automaticamente e di continuo tramite sale specifico per addolcitori in un apposito tino costruito in polietilene rigido, idoneo per uso alimentare e completo di tutti gli accessori d’uso.

Tutti gli impianti prodotti da Sartorelli Depurazione S.r.l. sono conformi al DM 25 del 07/02/2012 e DM 443 del 21/12/1990, al DM 174 del 06/04/2004 ed al D.L.vo 31 del 02/02/2001.

 
serie doppio corpo
 
 
 
serie monoblocco
 
 
 
serie con tino salamoia estraibile
 
 
 
serie FA MPS
serie FA S